Stemma Boncompagni Ludovisi

Storia - Proprietari del castello nel tempo - BIBLIOGRAFIA

Fra la prima e la seconda guerra mondiale il Principe Paolo e la Principessa Stephanie, venendo incontro alle pressanti richieste politiche e degli abitanti, cedettero a prezzo simbolico, o regalarono le singole case del Paese ai rispettivi abitanti, case quasi tutte piccole e da restaurare, che i rispettivi proprietari provvidero man mano a rimodernare e dove possibile, ingrandire.
Furono dati ai paesani anche appezzamenti sotto la balza che riuscirono a ricavarne orti e vigne.

Si racconta in famiglia che Mussolini, Capo del Governo consigliņ di dare le abitazioni ai Trevinanesi.".č incredibile", pare esclamasse; "che Ella , Principessa, sia ancora proprietaria di tutte le case del Paese!". Le tre campane della Chiesa Parrocchiale furono donate nel 1925, con la costruzione e restauro del campanile danneggiato dal terremoto del 1919. (Le due campane precedenti erano datate 1535 del peso di 500 libbre, e 1731 del peso di 200 libbre). L'altezza del campanile era conforme ai limiti imposti per le zone sismiche.
L'inaugurazione delle campane avvenne il 29 giugno 1926, onomastico del donatore, e furono "battezzate" secondo il rituale, con i nomi di:

MARIA - corrispondente alla nota "LA". Peso Kg 400 padrino il Principe Paolo e Madrina la Principessa Stephanie, Marchesa Bourbon del Monte.

LORENZA - corrispondente alla nota "SI". Peso Kg 300. Padrini i suddetti coniugi.

[ I Boncompagni Ludovisi 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 ]   [ 11-20 ]